FRESA A PONTE CNC 5 ASSI INTERPOLATI – MOD. APOLLO RIF. 6020

FRESA A PONTE CNC 5 ASSI INTERPOLATI MOD. APOLLO – USATO

ANNO DI COSTRUZIONE 2006

Struttura della macchina:

  • La struttura portante dell’APOLLO è bitrave e , mediante l’impiego di materiali di prima scelta, la macchina risulta molto robusta e precisa nell’esecuzione del taglio.
  • Le guide di scorrimento della trave sono ricoperte da nastri di acciaio temprato.
  • La verniciatura viene curata in modo particolare: sabbiatura con immediato trattamento di verniciatura a base zincante prima delle lavorazioni. Dopo le lavorazioni, lavaggio e doppio passaggio di verniciatura.
  • Pannello comandi con simbologia di facile apprendimento posizionato in modo ergonomico davanti alla macchina.

Movimentazione:

  • Il carrello portadisco scorre su delle guide a V con riporto di materiale anti-frizione e anti-usura ,a bagno d’olio protette contro lo sporco.
  • La salita e discesa del disco avviene tramite vite a ricircolo di sfere e con guidaggio di una coppia di slitte temperate con riporto di materiale antifrizione e anti-usura: ciò permette di ottenere una elevata precisione nel posizionamento del disco e di assorbire le vibrazioni.
  • Il sistema è completamente ricoperto da custodie e soffietti per evitare che polvere e spruzzi d’acqua ne compromettano la durata nel tempo.
  • La precisione del movimento degli assi, ottenuta con motori vettoriali, è garantita tramite accoppiamenti di ingranaggi e cremagliere rettificate a gioco controllato.
  • La testa porta disco ha un’inclinazione motorizzata da 0 a 90° con freni a comando oleodinamico e visualizzazione dei gradi d’inclinazione.
  • La movimentazione cavi è protetta da catene portacavi robuste e completamente chiuse.
  • Il banco è automatico, programmabile a posizionamenti da 0 a ±360° e a rotazione continua , con dispositivo di recupero gioco.
  • I freni oleodinamici garantiscono lo stazionamento in modo sicuro.
  • Barriere di protezione e dispositivi di sicurezza a normative CE.

Controllo numerico:

  • Il controllo numerico MICRO 40 è in grado di gestire l’interpolazione dei cinque assi della macchina.
  • Programma parametrico con possibilità di impostare 9 diverse misure di spostamento trasversale della macchina ripetibili 999 volte con rotazione banco.
  • Possibilità di taglio in automatico in unica passata o a più passate con profondità preimpostata  per tagli verticali e inclinati.
  • Programmazione e visualizzazione della discesa disco (si possono fare calate di profondità diverse dal taglio di avanzamento a quello di ritorno).
  • Automatismo per ultimo taglio sul granito in caso di taglio a passate (la macchina esegue l’ultimo taglio a bassa velocità nella fase di ritorno per non danneggiare la parte inferiore del materiale).
  • Possibilità di limitare lo sforzo del motore per proteggere lo stesso e l’utensile da sollecitazioni superiori al valore prefissato.
  • Impostazione elettronica dei finecorsa per taglio longitudinale e trasversale.
  • Sistema di apprendimento rapido della lastra, senza movimento macchina.
  • Autodiagnosi con visualizzazione su display di qualsiasi allarme.
  • Visualizzazione della reale velocità di taglio.
  • Memoria per la ripresa lavorazione anche in assenza di rete elettrica.
  • Impianto refrigerante del disco a gestione automatica.
  • Lubrificazione automatica con controllo del flusso di grasso.
  • Gestione di pausa e arresto in caso di mancanza acqua.
  • Programmatore predisposto per ricevere programmi di lavoro tramite PC esterno in linea seriale dal vostro ufficio.
  • Dispositivo per apprendimento sagome tramite laser con ricostruzione immediata del disegno al computer.
  • Possibilità di ricavare sagome bidimensionali e tridimensionali tramite l’utilizzo dei nostri programmi software.
  • Possibilità di gestire il banco girevole con i programmi di taglio, per eseguire tagli ortogonali circolari e per profili curvilinei.

CAD:

  • Il nostro programma si utilizza in ambienti Windows 98/2000/XP/NT ® e versioni successive ed è studiato per offrire un’interfaccia operatore/macchina semplice e veloce. Il corso di formazione solitamente è della durata di 3 giorni in cui è compresa (nella parte finale) l’applicazione delle tecniche teoriche acquisite sulla macchina. La realizzazione di una lavorazione è divisa in 3 parti : il disegno, il posizionamento del pezzo e la lavorazione vera e propria.
  • Il disegno è ottenuto utilizzando funzioni simili a quelle di programmi come Autocad ® , in un ambiente semplice e mirato alle esigenze del settore. E’ possibile importare ed esportare disegni da altri software che utilizzino i formati più comuni (DXF, HPGL, BMP, WMF, ISO ecc.) o immagini da sorgenti esterne (scanner, fotocamere digitali ecc.). Sono presenti inoltre varie possibilità di modifica che permettono di trasformare un disegno in un altro in modo molto rapido. Per semplificare il disegno di sagome irregolari è possibile importare a video dei punti appresi direttamente dalla macchina tramite laser. L’importazione dei punti può essere anche utilizzata per assegnare la posizione dei pezzi. Il posizionamento del pezzo avviene solitamente attraverso riferimenti meccanici.
  • L’ultima fase prima dell’esecuzione fisica del lavoro è la programmazione della lavorazione in cui l’operatore assegna i vari percorsi che gli utensili devono seguire rispetto al disegno. Gli utensili sono presenti in un magazzino che permette una rapida immissione dei dati precedentemente archiviati (velocità di penetrazione, di avanzamento, di rotazione, diametri vari, forma, priorità, usura dinamica ecc.). A programmazione ultimata è possibile simulare il percorso utensile secondo vari punti di vista anche tridimensionali e stimare il tempo previsto dalla lavorazione.
  • Oltre al disegno sul piano esistono altre possibilità : lavorazione di caratteri da quelli predefiniti a tutti i font disponibili in ambiente Microsoft Windows ®, lavorazione di superfici digitalizzate da tastatore laser 3D con possibilità di modifica, lavorazione da acquisizioni di immagini in scala di grigio, assegnazione di profili su tracciati, lavorazione di tasche su vari livelli con isole, creazioni di superfici 3D, proiezioni di lavorazioni su superfici 3D e molte altre funzioni.

Caratteristiche tecniche:

  • Corsa longitudinale                                                                               mm 3500
  • Corsa trasversale                                                                                 mm 3500
  • Corsa discesa disco                                                                             mm 500
  • Potenza motore disco                                                                           kW 22
  • Mandrino verticale ISO 4o 10.000 rpm                                                 kW 5,5
  • Potenza totale assorbita                                                                       kW 35
  • Consumo acqua per raffreddamento utensile                                      l/min. 50
  • Consumo acqua pulita per elettromandrino                                         l/min. 8
  • Variatore di velocità del mandrino porta disco tramite inverter
  • in funzione dei diametri dischi e del materiale da tagliare
  • Diametro custodia disco                                                                      mm 625-1025
  • Banco girevole automatico                                                                  mm 3500 x 1800
  • Soffietti protezione slitte e trave
  • Laser
  • Elettromandrino a velocità variabile fino a 10.000 giri per utensili diamantati con sgancio dell’utensile tramite pulsante. (serie di coni portautensili)
  • Soprabanco removibile con piano in legno
  • Utensileria varia
  • Ufficio prefabbricato Dim. 1800×2400 mm
  • Software per gestione disco e utensile.